Fondazione Antiusura Interesse Uomo Onlus

Interesse Uomo - Fondazione Antiusura Onlus si costituisce a Potenza nel 2002 ad opera del Ce.St.Ri.M. (Centro Studi e Ricerche sulle Realtà Meridionali), dell’Amministrazione Provinciale di Potenza e dell’Anci di Basilicata. È iscritta nell’elenco delle organizzazioni, tenuto presso il Ministero dell’Economia, ammesse ai benefici previsti dalla legge n.108/96.

Sito: www.interesseuomo.org

Contatti:

Tel. e Fax 0971/51893

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Missione e valori

Dopo dieci anni di attività sul territorio della provincia di Potenza e con oltre 1600 persone incontrate, dal 31 luglio 2012 la Fondazione ha modificato la propria natura giuridica in “Fondazione di partecipazione”, estendendo, con ciò, l’operatività all’intero territorio nazionale e allargando la propria compagine sociale.

La Fondazione ascolta persone che vivono particolari situazioni di disagio economico, facilitando il loro accesso al credito bancario attraverso prestazioni di garanzia. Assiste e sostiene con un servizio di consulenza legale e psicologica quanti ne hanno bisogno; accompagna e affianca, in modo riservato e anonimo, le vittime di usura nel difficile cammino verso la denuncia e nell’accesso ai benefici previsti da leggi specifiche. Collabora con diverse istituzioni scolastiche nella realizzazione di percorsi formativi finalizzati all’uso responsabile del denaro, alla corretta gestione del debito, al consumo critico; organizza convegni, seminari e dibattiti pubblici per informare e approfondire sulla evoluzione del fenomeno dell’usura.

La Fondazione Antiusura Interesse Uomo onlus opera sull'intero territorio nazionale, prevenendo e contrastando il fenomeno dell'usura e tutelando i diritti civili.

Principali ambiti nei quali la Fondazione è impegnata:

  • Prevenzione, assistenza e sostegno alle vittime
  • Accoglienza di persone con particolari situazioni di disagio socio-economico e patrimoniale, potenziali vittime di usura.
  • Facilitazione di accesso al credito bancario attraverso prestazioni di garanzia.
  • Consulenza legale e psicologica.
  • Sensibilizzazione dell'opinione pubblica e contrasto all’usura
  • Percorsi di sensibilizzazione all'uso responsabile del denaro, alla gestione responsabile del debito e al consumo critico.
  • Affiancamento delle vittime di usura nel loro cammino verso la denuncia e nell'accesso ai benefici previsti dalle leggi.
  • Sostegno alle vittime nel corso dell'iter processuale;
  • Costituzione di parte civile in processi di particolare rilevanza
  • Solidarietà sociale e garanzia di tutela dei diritti per ciascuno. Necessità di assicurare che ogni individuo, nonostante le difficoltà e le fragilità, trovi aiuto e sostegno nella comunità.
  • Giustizia e necessità di garantire un riconoscimento pieno della dignità di ogni persona, fondato sul rispetto dei Diritti Umani. Impegno nell'assicurare a ciascuno le condizioni concrete per una vita dignitosa.
  • Legalità e diffusione della cultura della legalità. Tutela e rispetto dei diritti civili.
  • Economia della Solidarietà. Diffusione della cultura del debito responsabile, del consumo critico e del giusto rapporto tra persona e denaro.
  • Finanza etica. Sostegno alle scelte economiche che non si fondino sulla mera logica del profitto, ma che incoraggino attività di promozione umana, sociale e ambientale. 

 

I progetti e le azioni per la legalità nell’economia

Progetto per il supporto allo studio sul fenomeno dell’usura e all’elaborazione di iniziative e proposte di contrasto e prevenzione

Gli obiettivi previsti dal progetto riguardano essenzialmente:

a) l’individuazione delle varie forme attraverso cui si manifesta il fenomeno dell’usura;

b) la raccolta e l’analisi dei dati relativi alla diffusione del fenomeno dell’usura tra le imprese presenti sui territori di applicazione dello studio;

c) la quantificazione dei costi dell’usura per il sistema delle imprese;

d) le modalità di intervento e le azioni di prevenzione e contrasto al fenomeno dell’usura;

e) azioni di diffusione/promozione delle esperienze positive e rafforzamento della rete del partenariato istituzionale, economico e sociale.