Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili

L'Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, costituita nel 1966, nasce dalla necessità di costituire un organismo nazionale di rappresentanza in grado di operare con efficacia all'interno della categoria. L’UNGDCEC rappresenta un fondamentale punto di incontro e di confronto tra i propri associati e attraverso una costante attività di monitoraggio e di analisi dello scenario politico ed economico nazionale, svolge un ruolo determinante per lo sviluppo e l'orientamento professionale dell'intera categoria.

Sito: www.knos.it

pagina facebook:

www.facebook.com/groups/ungdcec/

Contatti: Ufficio Segreteria

E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

Tel.: 06/3722850

Missione e valori

Sono attive sul territorio oltre 100 "Unioni Locali" per un totale di circa 10.000 soci aderenti. Ciascuna di esse ha una propria autonomia funzionale e rappresenta la realtà del rispettivo contesto economico locale. Tutte le Unioni operano con azioni e interventi coordinati per il perseguimento degli obiettivi comuni.

La tutela della professione di Dottore Commercialista costituisce l'obiettivo primario dell'Unione Nazionale: suggerendo percorsi formativi, fornendo supporti logistici ed intervenendo a livello istituzionale mira a favorire l'inserimento dei giovani nella società e nella professione. L'Unione Nazionale rappresenta, pertanto, un fondamentale punto di incontro e di confronto tra i propri associati e attraverso una costante attività di monitoraggio e di analisi dello scenario politico ed economico nazionale e comunitario, svolge un ruolo determinante per lo sviluppo e l'orientamento professionale dell'intera categoria dei dottori commercialisti.

La natura volontaristica ed il perseguimento di obiettivi che mirano alla crescita, oltre che professionale, etica e culturale degli iscritti hanno sviluppato, negli anni, un profondo spirito associativo che viene indicato come "Spirito Unione".

Un’intensa e mirata attività di formazione volta ad adeguare le competenze professionali alla complessità, alla internazionalizzazione ed all’evoluzione della realtà socio-economica del paese rappresenta da sempre uno degli obiettivi primari dell’Unione.

Un articolato calendario di convegni, seminari e corsi di formazione, organizzati su base territoriale e nazionale (2 eventi nazionali, 4 convegni regionali e numerosi incontri a livello locale), è annualmente programmato ed è finalizzato al consolidamento della professionalità dei Giovani Dottori Commercialisti, in un'ottica di aggiornamento continuo e di efficace orientamento specialistico.

Sono attive all’interno dell’Associazione 29 Commissioni di studio, che si riuniscono con cadenza mensile o trimestrale, alle quali ogni iscritto può aderire.

 

I progetti e le azioni per la legalità nell’economia

Commissione di Studio “Custodia ed Amministrazione giudiziaria di beni e aziende sotto sequestro”

Con il mandato di Giunta 2011-2014 è stata istituita per la prima volta la commissione di studio  “Custodia ed Amministrazione giudiziaria di beni e aziende sotto sequestro” a causa della conclamata esigenza, da parte del mercato e dei Tribunali, di figure professionali competenti e preparate che devono spesso associare a competenze tecniche e giuridiche anche capacità imprenditoriali al fine di consentire alle imprese poste sotto sequestro di rimanere sul mercato. Il tutto al fine di tenere sempre come primo obiettivo l’aspetto sociale e deontologico sotteso a tale tipo di attività che pone la figura del dottore commercialista quale soggetto deputato alla salvaguardia del patrimonio aziendale e di guisa a salvaguardia dei posti di lavoro e dei creditori dell’impresa posta sotto sequestro.

 

Commissione di Studio “Etica e cultura”

Con il mandato di Giunta 2011-2014 è stata istituita per la prima volta la commissione di studio “Etica e cultura” attraverso la quale si è cercato di sensibilizzare la categoria su temi sociali culturali etici e deontologici all’interno della cultura d’impresa.  

 

FORUM annuale dei giovani Professionisti

Nel corso degli appuntamenti annuali dell’Associazione si tende sempre ad inviare messaggi e proposte in relazione al ruolo della  professione a tutela della legalità. Nel caso dei commercialisti il lavoro svolto al fianco dei Magistrati, a totale beneficio del sistema Giustizia, appare un ruolo riconosciuto, evidente ed in continua evoluzione. Ma tale percorso è più ampio e tortuoso e deve necessariamente arrivare al riconoscimento di un ruolo non solo a beneficio del sistema Giustizia, ma della collettività tutta, riferendosi segnatamente a tutte le funzioni del commercialista, per abbracciare il più ampio concetto di legalità. In questo settore il commercialista si offre quale interlocutore privilegiato con le Istituzioni e la Pubblica Amministrazione, nella fase di formazione delle leggi, al fine di consentire  l’elaborazione e lo sviluppo di percorsi virtuosi di legalità a favore di tutti i cittadini.