Iniziative

Camere di commercio per la legalità, creato il “Registro dei titolari effettivi”: Crotone

È stato ulteriormente rafforzato il ruolo delle Camere di commercio a garanzia della legalità economica e per favorire il contrasto alla criminalità di natura finanziaria grazie alla recente approvazione, il 28 luglio scorso, da parte del Parlamento della legge di delegazione europea sull’antiriciclaggio. La direttiva europea n. 2015/849 del Parlamento europeo e del Consiglio è, infatti, finalizzata alla prevenzione dell’uso del sistema finanziario ai fini di riciclaggio e finanziamento del terrorismo e, tramite la nuova legge, viene attribuita alle camere di commercio una nuova importante funzione per garantire la trasparenza del mercato attraverso la costituzione del registro dei titolari effettivi (beneficial owners).

Leggi tutto

 

SOS Legalità - "Imprese e beni confiscati alla mafia: lo sviluppo socio-economico come strumento di prevenzione del crimine e di promozione della legalità”

Finanziato dalla Commissione Europea – DG Affari Generali e realizzato da UNIONCAMERE nell’ambito del programma per la Prevenzione e la Lotta al Crimine, selezionata dall’UE in qualità di azione pilota finalizzata ad approfondire e condividere a livello europeo l’esperienza italiana di gestione di aziende e beni confiscati alla criminalità organizzata, si è concluso a dicembre 2015.

Il Rapporto è disponibile nelle 3 lingue Italiano, Inglese e Francese e si potrà ricevere gratuitamente inviando richiesta al seguente indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Esso è composto da 3 volumi, ed è disponibile sia in formato cartaceo (fino ad esaurimento delle scorte) che in formato PDF.

Link agli abstract

Vol.1 Proposta di un modello di governance per la valorizzazione di beni e aziende confiscate alla criminalità organizzata  (Rapporto conclusivo)

Vol. 2 Progetto SOS Legalità - Prime evidenze dei check up realizzati nell’ambito del progetto “Filiera del calcestruzzo”

Vol. 3 Il riutilizzo delle imprese sequestrate e confiscate alle mafie. “I potenziali occupazionali e di mercato”

 

Aiutare i giovani a modellare un futuro più responsabile e sereno: Transparency International

Dopo la formazione dei formatori per la pubblica amministrazione, Transparency International Italia ha iniziato a sperimentare la formazione dei professori sull’educazione alla legalità. Da anni realizza incontri di educazione alla legalità nelle classi a contatto con gli studenti, ma ora si rende necessario un approccio più a lungo termine, che possa avere un impatto più ampio: dare ai professori italiani – e non solo – degli strumenti da utilizzare per l’educazione alla legalità, che possano essere adattati e utilizzati in tutte le classi di tutte le scuole d’Italia.

Leggi tutto

Un percorso alla ricerca della legalità

 

Toolkit Anticorruzione – per piccole e medie imprese": Transparency International

Il tema della corruzione è ormai inserito nel dibattito a diversi livelli e numerosi ambienti. Da un progetto di Unioncamere Calabria, in collaborazione con Transparency international Italia, nasce il Toolkit anticorruzione. Un manuale utile per inquadrare il problema in ambito culturale e normativo, ma anche capace di avvicinarsi alla realtà delle imprese con proposte concrete di strumenti normativi.

Leggi tutto

Toolkit anticorruzione_giugno 2016

Brescia - Vademecum antiracket e antiusura

La Prefettura di Brescia e il suo Minipool Antiracket e Usura, in collaborazione con le Forze di Polizia, le Associazioni di Categoria i Comuni e la Camera di Commercio di Brescia  hanno messo in campo le loro forze per essere di aiuto alle famiglie ed agli imprenditori, predisponendo il "Vademecum anti usura e anti estorsione".

Vademecum antiracket e antiusura

 

"Reti e progetti per un’economia legale, trasparente e responsabile", 28 maggio 2015 - Forum P.A. - Roma

L'incontro, organizzato nell'ambito del Forum PA, il pomeriggio del 28 maggio p.v., muove dal racconto di alcuni “Percorsi della legalità”, suddivisi per ambiti tematici, per la prevenzione e il contrasto della criminalità e il ripristino della legalità nell’economia testimoniate dai diretti protagonisti del mondo istituzionale, economico e associativo. Dal confronto tra i partecipanti ai tavoli emergeranno idee e proposte per passare da buone pratiche a pratiche condivise di legalità, elementi di innovazione e punti di forza, possibili scenari e prospettive future, che facciano leva sulle reti formali e informali del partenariato pubblico-privato: istituzioni e società civile per costruire insieme percorsi di legalità per un’economia attraente.

L’incontro prevede lo sviluppo in contemporanea di sette temi ognuno dei quali verrà approfondito in uno dei seguenti tavoli di lavoro:

  1. I Beni confiscati alla criminalità organizzata: l’avvio alla nuova attività imprenditoriale
  2. La trasparenza del sistema informativo pubblico e il ruolo del digitale per la legalità
  3. L’impegno dei territori e della governance locale
  4. L’impegno del mondo imprenditoriale e associativo
  5. L’educazione scolastica e l’accompagnamento dei giovani all’economia legale
  6. Le iniziative per la legalità a tutela dell’ambiente
  7. La finanza, il credito e gli strumenti a sostegno dei percorsi di legalità

Per la registrazione all’evento è necessario effettuare l’iscrizione on line.

Si prega altresì di inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , per la scelta del tavolo tematico.

Iscriviti

More Articles...