News

CCIAA Ferrara - Festa della Legalità e Responsabilità 2020: 15-16-17 ottobre 2020

È arrivata all’undicesima edizione la Festa della Legalità e della Responsabilità organizzata dal Comune di Ferrara in collaborazione con il Centro di Mediazione e realizzata grazie ai contributi della Regione Emilia Romagna. Quest’anno, con una tre giorni dedicata ai dibattiti, alla formazione e agli eventi di aggregazione, la Festa si rinnova per aprirsi a un pubblico più ampio, con proposte  dedicate a target differenti: dagli anziani alle persone disabili, dai professionisti alle aziende, dai giovani alle famiglie, fino a tutti i cittadini che hanno voglia di partecipare.

La Festa sarà concentrata negli spazi di Factory Grisù (via Poledrelli 21, Ferrara), già punto di riferimento per le iniziative culturali della città, e l‘edizione prevede una serie di incontri, dibattiti e momenti di intrattenimento dedicati al tema Legalità, scelti per mettere in luce tutti gli aspetti e le declinazioni di questo concetto, fondamentale, che permea la vita di tutti e con cui, ognuno di noi, ha quotidianamente a che fare.

Tra gli eventi, oltre ai momenti di formazione e agli incontri con l’associazione Libera, sono previsti anche occasioni di partecipazione attiva dei cittadini per esempio con la presentazione del Progetto di riqualificazione del Parco del Grattacielo, la presentazione alla città del Garante per la disabilità e una serie di dibattiti che porteranno sul palco testimonianze dirette e storie di vita vissuta, oltre ad ospiti di calibro nazionale. Non mancheranno, però, momenti di svago e aggregazione come film, musica e aperitivi, realizzati con prodotti coltivati nelle terre confiscate alle mafie, fino al concerto finale del gruppo La Dolce Vita, trio di talento che sta riscuotendo un grande successo di pubblico.

L'evento è con prenotazione obbligatoria su www.FACTORYGRISU.IT/EVENTI-GRISU

Comunicato stampa FDL2020

Programma_evento

 

Transparency - BIFLAB 2020: Pisa 5 e 6 ottobre 2020

Sarà un evento HYBRID la due-giorni in programma a Pisa il 5 e 6 ottobre prossimi che ospiterà i BIFLAB 2020.

Innovazione supportata dalla tecnologia: è questo il tema conduttore dell’edizione 2020 che vedrà le aziende aderenti al BIF a confronto tra loro e con rappresentanti dei capitoli stranieri del network di Transparency International, con uno sguardo rivolto al prossimo G20 che, nel 2021, si terrà sotto la presidenza italiana.

Hybrid nel senso che le aziende del Business Integrity Forum di Transparency International Italia saranno, in parte fisicamente, in parte con collegamento da remoto, riunite alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ateneo che condivide l’organizzazione dell’evento.

L’evento sarà strutturato su sei laboratori e due tavole rotonde.

Leggi tutto

Brochure_programma BIFLAB_Pisa 2020

Unioncamere_ANBSC firmato accordo per l'utilizzo dei beni confiscati "Spazi per ricominciare"

L’Unione Italiana delle Camere di commercio e l’Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata hanno sottoscritto un protocollo nazionale che ha come finalità la promozione e lo sviluppo di iniziative congiunte per la valorizzazione dei beni e le aziende confiscate e il loro utilizzo per il sostegno all’occupazione e alle attività produttive (Protocollo d'intesa Unioncamere_ANBSC).

Tra le divere aree di programma concordate si è deciso di rendere immediatamente operativa, vista la sua urgenza e l’alto impatto per le imprese in questa fase di emergenza generata dal COVID-19, l’iniziativa “Spazi per ricominciare”.

L’iniziativa “Spazi per ricominciare” è finalizzata a rendere fruibile, in comodato d’uso gratuito e in via temporanea, i beni in confisca definitiva alle imprese che ne hanno necessità a seguito dell’emergenza COVID-19. La procedura straordinaria di assegnazione dei beni è finalizzata a mantenere livelli sostenibili di lavoro in presenza o per supportare le attività di varia natura che restino ostacolate o rese più complesse dall’obbligo del distanziamento fisico e più in generale dalla crisi generata dal COVID-19.

L’Agenzia ha individuato una lista di beni immobili confiscati assegnabili alle imprese per il tramite delle Camere di commercio.

Le imprese che sono interessate all’acquisizione di un bene immobile presente nella lista e per le motivazioni legate all’emergenza generata dal COVID-19 potranno avanzare la manifestazione di interesse indirizzandola alla Camera di commercio presso la quale si è iscritti e secondo le modalità indicate dallo stesso ente camerale

Per avere ulteriori informazioni e per conoscere i beni immobili che sono disponibili è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   segnalando la provincia per la quale si fa richiesta.

Accordo di cooperazione Spazi per Ricominciare

 

 

 

More Articles...