News

Mantova - Una settimana contro le mafie. Nel mirino c’è la corruzione: 23-30 settembre 2018

Memoria, impegno e cultura della legalità. Questi i perni attorno a cui ruoterà la quarta edizione di “Raccontiamoci le mafie”, la rassegna di autori, libri ed arti che animerà Gazoldo da domenica 23 fino al 30 settembre. La manifestazione, sempre più protesa oltre i confini territoriali, darà vita ad alcuni eventi anche a Mantova e farà tappa in diverse scuole della provincia, proponendosi come percorso di formazione civile per adulti e ragazzi.

Tra i principali appuntamenti segnaliamo l’incontro con Raffaele Cantone, in programma mercoledì 26, alle 21, nel municipio di Gazoldo. Giovedì 27, stessa ora, riflettori puntati sul giornalismo d’inchiesta, in compagnia del conduttore di Report, Sigfrido Ranucci e dei cronisti Floriana Bulfon e Paolo Borrometi. Venerdì 28, alle 17, nella Camera di commercio di Mantova, appuntamento con il sociologo Nando Dalla Chiesa, il procuratore Manuela Fasolato e il sottosegretario agli Interni, Luigi Gaetti. Gran finale domenica 30 settembre, alle 17.30, in compagnia di Rosy Bindi, già presidente della commissione parlamentare antimafia.

leggi tutto

Pistoia - Giornata della Trasparenza e della Legalità 2018: 26 settembre 2018

La Camera di Commercio di Pistoia, in occasione della “Giornata della Trasparenza e della Legalità 2018”, che si svolgerà il 26 settembre 2018 presso il Piccolo Teatro Mauro Bolognini, dalle ore 9:30 alle ore 13:00, ha organizzato un evento rivolto agli studenti degli Istituti superiori, ai cittadini e agli imprenditori interessati con la Compagnia teatrale Mimesis, realtà che opera da oltre dieci anni nei territori di Pistoia e provincia.

Mimesis ha realizzato un progetto dedicato alla vicenda umana dell’imprenditore calabrese Antonino De Masi, oggi sotto scorta perché da anni impegnato a contrastare il malaffare della ’Ndrangheta e di alcuni grandi colossi bancari italiani. Il progetto si articola in due azioni: una lectio magistralis rivolta in particolare agli studenti del territorio e condotta dallo stesso Antonino De Masi, intitolata “Il riscatto delle idee, tra sogno di sviluppo e legalità” e la messa in scena dello spettacolo di teatro civile “Antonino De Masi. Il potere dei senza potere”, presentato il 26 settembre in anteprima nazionale, con il patrocinio della Regione Toscana. Tre interpreti, attraverso lo straniamento e l’ironia, racconteranno al pubblico la storia di De Masi attraverso il filtro del saggio che ispira il nome dell’opera: Il potere dei senza potere di Václav Havel, drammaturgo dissidente osteggiato dal regime comunista, leader della Rivoluzione di Velluto, che nel 1989 diventerà presidente della Cecoslovacchia. La performance affronterà i temi della responsabilità individuale e delle sue ricadute sulla collettività, della legalità come strumento di libertà, della lotta alle mafie al di là della retorica dominante, ma anche temi legati all’economia e al fare impresa, al successo delle idee che si oppone al ricatto della violenza. “Ci siamo rassegnati al grigiore del mondo, convinti che non dipenda da noi”  dice la drammaturga e regista Rosanna Magrini “ma è la nostra rassegnazione a renderlo grigio e la nostra indifferenza a renderci impotenti. Dobbiamo prenderci la nostra responsabilità e con quella il nostro potere di cambiare tutto”.

Il progetto di Mimesis si realizza con il contributo dell’Ente Camerale di Pistoia, in partenariato con il Conservatorio Cherubini di Firenze, Officine Papage Residenza Artistica Toscana, Associazione Teatrale Pistoiese, Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Fondazione Caponnetto, Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato, Presidio Libera "Genovese Pagliuca" Comprensorio del Cuoio e della Calzatura.

Leggi tutto

 

 

27esima Sessione della Commissione sulla Prevenzione del Crimine e la Giustizia Penale delle Nazioni Unite: 16 maggio 2018

Il 16 maggio 2018, a Vienna nell’ambito della 27esima Sessione della Commissione sulla Prevenzione del Crimine e la Giustizia Penale delle Nazioni Unite, la Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Organizzazioni Internazionali ha organizzato un evento speciale dedicato al tema dell’anti-corruzione nel settore privato.

L’iniziativa si inserisce in un progetto ideato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che aveva in precedenza fatto tappa presso le sedi di Oslo, Parigi (OCSE) e Washington DC. Il progetto si propone di promuovere le migliori pratiche di modelli organizzativi di prevenzione della corruzione adottati da imprese italiane operanti anche all’estero, in conformità con gli obblighi discendenti dalla normativa domestica e dalle convenzioni internazionali. In evidenza sono le sinergie tra istituzioni pubbliche, settore privato e società civile, in un percorso di affermazione  di un ambiente economico e sociale improntato a trasparenza, integrità e concorrenza leale.

L’approccio multi-stakeholder alla lotta alla corruzione è stato illustrato da Transparency International Italia (Virginio Carnevali, Presidente), dalle aziende SNAM (Marco Reggiani, General Counsel) ed ENEL (Eugenio Vaccari, Head of Compliance) – che aderiscono al progetto del Business Integrity Forum promosso da Transparency – e da Unioncamere (Flavio Burlizzi, Responsabile sede Bruxelles), mentre per il settore pubblico hanno partecipato il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale (Min. Plen. Alfredo Durante Mangoni) e l’Autorità Nazionale Anti-Corruzione (Prof.ssa Nicoletta Parisi). In apertura, è intervenuto John Brandolino, Direttore della Divisione Trattati di UNODC, l’Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine, che è anche custode della Convenzione contro la Corruzione (UNCAC).

A Multi-Stakeholder Approach to Integrity in the Private Sector: the Italian experience

Comunicato stampa_Vienna 16_05_2018

 

 

More Articles...